Print Friendly, PDF & Email

Un palinsesto sempre più attento a soddisfare il bisogno di un’informazione chiara, seria, autorevole e di qualità: è quanto propone Radio 24 nella nuova programmazione autunnale alla luce del periodo complesso che attende il Paese e delle grandi incertezze geopolitiche nel panorama internazionale.

Radio 24, forte del risultato dei dati di ascolto sempre in crescita che confermano il valore della sua capacità di informare, innovativa nei format e multicanale nella proposta, si arricchisce nel week end con importanti novità, per un ascolto più disteso ma sempre intelligente, volto a stimolare il pensiero e la riflessione.

Nel fine settimana si rafforzano da un lato gli approfondimenti giornalistici a partire dal drive time serale del sabato e, dall’altro, viene rivista la programmazione della domenica.

Per l’attualità, al sabato dalle 19, arriva il nuovo programma Poche storie: quel che resta delle parole, condotto da Simone Spetia: un appuntamento per approfondire tre vicende, tra cronaca, economia, politica e sport, che aiutano a capire il futuro e che meritano una lettura più approfondita.

Alla domenica al via anche il nuovo appuntamento Secondo me, la settimana vista dalle voci di Radio 24. Un’opinione, ogni settimana diversa, di uno dei noti conduttori dei programmi di Radio 24 che interverranno a rotazione al mattino dopo il Gr delle 8.

Il Caffè della domenica di Maria Latella amplia il suo spazio e viene collocata nel pick time della domenica mattina alle 8.30. Mentre Nessuna è perfetta, sempre di Maria Latella, in onda alle 11, prosegue il suo percorso, con un nuovo taglio, legato alle tante sfaccettature della presenza femminile nel mondo del lavoro ma anche alla responsabilità sociale di trasmettere competenze e conoscenze.

L’attenzione all’attualità, unita alla contaminazione dei generi, prosegue con il nuovo programma Immagini. Le storie della settimana, di Valentina Furlanetto con la partecipazione di Roberto Koch, Presidente di Contrasto, in onda alle 10. La radio si fa immagine e le immagini entrano nel media radio, si manifestano sui social e aiutano a fissare nelle nostre menti quelle notizie che hanno lasciato un segno. Ogni settimana si sceglieranno gli scatti e i fotogrammi che sintetizzano meglio di tante parole il senso di ciò che accade: immagini che hanno colpito l’opinione pubblica e quelle che ci aiutano a capire la realtà. E ogni settimana un’analisi delle “Fake views”, immagini che sembrano vere ma che sono costruite e contribuiscono a diffondere notizie false, con David Puente, vicedirettore di Open.

Alle 13 il programma Padrieterni si evolve e muta il punto di vista: in Non mi capisci. I Padrieterni e i nuovi figli Federico Taddia e Matteo Bussola raccontano ai genitori il mondo dei loro figli, direttamente dalle voci dei ragazzi e da quelle dei loro personaggi di riferimento. Senza analizzare e giudicare. Gli ospiti sono rapper, youtuber, gamer, paladini dell’ambiente ed esperti di social che raccontano il loro punto di vista, dimostrando di avere capacità e idee, anche se affrontano il mondo e le difficoltà con uno sguardo diverso da quello dei loro genitori.

Sempre alla domenica alle 15, arriva Grand Tour. Viaggi e percorsi nell’Italia delle Regioni, di Valeria De Rosa, dove l’ascolto si fa più narrativo, il viaggio viene raccontato e scoperto con tante informazioni di servizio. Ogni puntata racconta un luogo d’Italia grazie ad ospiti, suggerimenti e consigli su cosa visitare e come scoprire i luoghi meno noti. A completare il programma vi saranno anche due spazi dedicati rispettivamente ai percorsi cicloturistici della zona, con Alessandra Schepisi in Grand Tour. A ruota libera, e quelli podistici, per running e trekking, con Silvio Lorenzi in Grand Tour. A passo libero. Due rubriche che sarà possibile ascoltare anche singolarmente in podcast.

La domenica sera, alle 19.oo nel drive time serale, per la prima volta alla conduzione di un programma radiofonico, arriva su Radio 24 Manuel Agnelli con Leoni per Agnelli – l’attualità della musica: uno spazio  dove la musica è la chiave per leggere la realtà, come linguaggio che rappresenta il suo tempo, come espressione di una società e di uno sguardo sul mondo. Uno dei personaggi più noti e competenti della musicaaccompagna gli ascoltatori in un viaggio tra i temi ed i personaggi del nostro tempo, guidati dal suono delle canzoni che li rappresentano, con molti ospiti e momenti musicali anche dal vivo.

Radio 24 prosegue nella sperimentazione sulla multicanalità: Melog, condotto da Gianluca Nicoletti, sbarca nel metaverso. La trasmissione,  in onda alle 12 dal lunedì al venerdì, per la prima volta in Italia, entra nel nuovo universo tridimensionale con una postazione all’interno di  ‘Martix’, la  città  digitale dedicata alla cultura e all’arte, da dove verranno realizzate trasmissioni  in diretta  e dove il conduttore, o meglio il suo Avatar, potrà incontrare gli ascoltatori e interagire con loro. La sperimentazione verrà realizzata in collaborazione con l’Università di Milano-Bicocca per approfondire con studenti e docenti gli aspetti relativi alle interazioni nel Metaverso.

Nel programma Matteo Caccia racconta, in onda dal lunedì al venerdì alle 15, si concretizza la sempre maggior connessione tra radio e podcast con uno spazio dove verranno proposti in onda ogni giorno i  Podcast di narrazione più interessanti e innovativi delle produzioni originali, affidati ad un conduttore che è voce di riferimento di entrambi i mondi, ed è tra i precursori della narrazione audio. La sperimentazione è volta a dimostrare come la produzione audio di qualità possa vivere su diversi canali.

Per  quanto riguarda i podcast originali di Radio 24, riprendono a settembre  le serie continuative e sono in arrivo diverse nuove produzioni a partire, la prossima settimana, dal primo podcast a firma Gruppo 24 ORE “Le  grandi voci del Festival dell’Economia”, frutto del nuovo assetto organizzativo che ha istituito un coordinamento editoriale unico per la produzione di tutti i podcast originali di Gruppo affidato ad Alessandra Scaglioni e che si colloca nell’ambito del progetto di audio-video content strategy del Gruppo 24 ORE sotto la responsabilità di Federico Silvestri. 

Ma Radio 24 non è solo questo! La stagione si presenta ricchissima di proposte di eventi live, esterne, digital round table, sia in presenza sia in streaming, e di integrazioni nelle diverse modalità di comunicazione: in onda, in Podcast, in libreria, a teatro, nelle piazze e anche nei social events.

Il piano di comunicazione a sostegno del nuovo palinsesto della durata di 4 settimane, a partire dal 18\09, prevede una importante pianificazione crossmediale rivolta al largo pubblico: una campagna affissioni dinamica di forte impatto su Milano e Roma, grazie alla personalizzazione integrale delle principali linee di tram. Una capillare copertura del territorio, grazie all’utilizzo di formati fullback e sidebar di autobus nei principali capoluoghi di città.

Per la tv generalista è prevista una campagna sui canali satellitari di Discovery. Molto ampia la copertura digital su una selezione di siti di quotidiani nazionali con banner e pre roll, i siti del Gruppo Hearst, la piattaforma de Ilmeteo.it sito e Appe una campagna stampa periodica con pagina intera su uno dei settimanali più diffusi. Sono previste anche delle uscite sulle principali testate trade e di comunicazione.

Share Button