Print Friendly, PDF & Email

Venerdì 7 giugno, Celia torna sulle scene musicali con il suo secondo singolo, “Chissà se ci sarai”. Dopo l’esordio con il brano “Irreperibile”, un pezzo trascinante dalle atmosfere anni ‘80, l’artista ci conduce stavolta in un viaggio emotivo denso di dolcezza e malinconia, esplorando le profonde riflessioni di una donna nel dialogo immaginario con la figlia che potrebbe, o vorrebbe, avere un giorno.

“Chissà se ci sarai” è una delicata esplorazione interiore, in cui viene evocata l’infanzia e il legame con i genitori, coltivando il desiderio di fare meglio di chi è venuto prima di noi. «È la ricerca di una casa, quella sensazione di essere radicati e saldi su se stessi, perché c’è un luogo nel proprio cuore che offre sostegno», racconta l’artista. «È un interrogarsi sul futuro, chiedendosi se quella sensazione di appartenenza arriverà mai e se creare una famiglia rappresenti il modo per dare vita a questo luogo interiore tanto desiderato.»

In poco meno di 3 minuti, “Chissà se ci sarai” traspone l’ascoltatore in un mondo di emozioni contrastanti, tra la dolcezza di un dialogo immaginario e la malinconia di un futuro ancora incerto. Una riflessione profonda e intima, che svela il lato più sensibile e vulnerabile dell’artista.

Celia è una psicologa originaria di Torino, trapiantata a Roma da ormai 8 anni. Appassionata di canto e recitazione, si impegna in un percorso formativo che riguarda entrambe le discipline. Frequenta la scuola di recitazione “Sergio Tofano” con Roberto Freddi e la scuola civica di Jazz, oltre a partecipare a seminari con Claudio Fabro, Simone Moscato e altri professionisti del settore. Dopo aver dedicato diversi anni a progetti musicali come cantante, collabora con numerosi artisti della sua città natale e a Roma dà vita al suo primo progetto di inediti in cui riesce a coniugare la sua sensibilità femminile con il suo sguardo da psicologa. A gennaio 2024 esce il suo singolo d’esordio “Irreperibile”, seguito dal singolo “Chissà se ci sarai” in radio e sulle piattaforme digitali dal 7 giugno.

Celia si distingue per la sua capacità di esplorare generi musicali diversi, raccontando con ironia e profondità le dinamiche contemporanee tra uomini e donne. Le sue canzoni combinano suoni freschi e testi diretti, offrendo uno sguardo introspettivo sulle relazioni umane e le dinamiche psicologiche, invitando gli ascoltatori a guardarsi con compassione e ironia.

Share Button