Print Friendly, PDF & Email

Si intitola “Diavoli notturni” il nuovo singolo della cantautrice Elena Sanchi, in radio dal 12 novembre e già disponibile su tutti i digital store.

Il pezzo, che si muove tra songwriting e indie pop, si nutre di un sound elettronico frutto della collaborazione con il producer e dj Alberto Melloni.

Passione, desiderio, vertigine, libertà, speranza e ricerca di salvezza sono dunque gli ingredienti di questo affascinante brano.

“Diavoli notturni” ci porta in una metro abbandonata ai confini del mondo, dove due sconosciuti si trovano inermi senza piùmaschere l’uno di fronte all’altra e si lasciano travolgere dalla magia dell’incontro, la scintilla da dove tutto ha inizio e che fa battere forte il cuore.

Sono due anime solitarie che trovano il coraggio di riscattare un passato difficile e di abbandonarsi al desiderio di essere felici, perché l’amore è ancora l’unica ancóra di salvezza per una nuova rinascita.

“La pandemia ci ha messo di fronte alla parte di noi più fragile e di riflesso anche a quella più forte. Nella separazione con il fuori abbiamo imparato a conoscerci di più dentro e siamo tornati, stiamo tornando con una consapevolezza diversa… Il nostro corpo ha voglia di ballare, la nostra voce di cantare, urlare al mondo l’Amore vero!” – spiega Elena Sanchi.

L’uscita del singolo è accompagnata da un videoclip diretto da Michelangelo Baffoni e “Diavoli notturni” anticipa l’album “La lingua del bacio”, la cui uscita è prevista il 26 novembre 2021.

Cresciuta tra i vinili del padre, le cianfrusaglie da mercatino delle pulci e i libri della madre, Elena Sanchi è una cantante, autrice e compositrice di Rimini. Inizia il suo percorso di cantautrice nel 2013 vincendo il Premio della Critica Alex Baroni.

Nel 2015 ottiene la candidatura alla Targa Tenco come miglior opera prima con il disco “Cuore migrante”, “un concept-album sensibile, intenso e realistico allo stesso tempo”.

Nel 2017 esce il singolo “Goodbye” contro la violenza sulle donne e nel 2018 il secondo album “Risveglio”, un disco molto apprezzato dalla critica che lo definisce “raffinato, capace di far sognare pieno di energia e dolcissimo.

In seguito ha pubblicato i singoli “Dimmi chi sei” e “Lontano da qui”, che insieme a “Diavoli notturni” faranno parte della tracklist del terzo album “La lingua del bacio”. Ha all’attivo più di 200 concerti in diversi club ed eventi in tutta Italia. Elena non ama le etichette e i confini, si muove liquida in generi sonori anche distanti combinando l’urgenza creativa del canto con le diverse dimensioni, dal folk al pop e dal teatro alla sperimentazione elettronica. Nei suoi primi due dischi ha cantato dei luoghi dell’anima, di terre lontane, straniere, di ritorni a casa, rinascita, voglia di superare paure, limiti e definizioni e questo terzo disco conferma l’idea di questo @cuoremigrante in continua evoluzione e trasformazione.

Share Button