Print Friendly, PDF & Email

Esce venerdì 21 giugno sulle piattaforme digitali e in tutti i digital store “C’est la ouate”, il nuovo singolo di Kiki Orsi.

Tra un brano inedito e l’altro, Kiki Orsi ama reinterpretare, con il suo stile unico, canzoni che hanno segnato tappe importanti della sua carriera musicale. Questa volta ha scelto “C’est l’ouate”, celebre brano pop francese scritto da Caroline Loeb e diventato un successo nel 1987. L’artista si è affidata ancora una volta all’arrangiatore Peter de Girolamo che ha contribuito a creare un brano con un mood elettronico/jazz, e al fonico Simone Asilo per il mix e la masterizzazione, con un tocco dance/inglese di Gianni Pannacci. Il risultato è un pezzo dal sound contemporaneo e perfetto per la radio, frutto della collaborazione di un team eccezionale.

«È da tanto che avrei voluto realizzare il remake di un brano datato anni ’80 come “C’est L’Ouate” – dichiara Kiki Orsi – adoro il testo, il mood, la pazzia. E se la mia versione di oggi fosse molto meglio?..Stanno cominciando a dire di sì! YES!!! Grazie Caroline Loeb!».

Kiki Orsi comincia a cantare da bambina e passo dopo passo intraprende il suo percorso musicale professionale dopo aver studiato alla “Dick Grove school of music a Los Angeles. Diventa poi, sin da giovanissima leader di progetti personali dedicati alla musica internazionale e non, corista per artisti quali:  Boy George, Giorgio Faletti, Lionel Richie e molti altri, in televisione a Domenica In, trasmissioni del calibro di “in ordine alfabetico” con il maestro Frizzi, e poi ancora per Loretta Goggi nell’orchestra del maestro Natali…tanto per citare qualcosa del passato. Dal 2016 cantautrice per il  progetto “jazzincase”, con due album usciti nel digitale e nelle radio con brani inediti suoi. Decide di proseguire il suo percorso musicale a nome suo. A marzo 2023 pubblica il secondo singolo “Step by step…by step”. In questo brano eccelle il suono della tromba di Sergio Vitale. Quando Kiki scrive le sue canzoni cerca di personalizzarle adattandole in più lingue. Ognuna, infatti, che sia inglese, francese, italiano o portoghese, racchiude una sua sonorità, ironia, drammaticità, bellezza, sensualità, ritmo, dinamica. Dice di se stessa: “Amo la mia musica, ci sono voluti tempo ed esperienza ma anche un sacco di gavetta e di lavoro. Viaggiare per il mondo mi ha aiutata tanto”. Poi a maggio 2023 il terzo singolo “Disabitata”, unplugged dove la sua voce viene accompagnata dal contrabbasso di Massimo Moriconi al quale segue la versione portoghese “Desabitada” dove impera la splendida fisarmonica di Peter de Girolamo, a settembre 2023 nuovo singolo “Contradictions” in tutte le piattaforme, stampa, radio nazionali ed internazionali. Il brano vince la posizione di “Artist Of The Week” per il noto network USA “RadioIndieInternationalNetwork”. Anche in questo un solista del calibro di Giuseppe Milici con la sua armonica. Dal 24 ottobre 2023 nei digital stores ed in radio “Pourquoi” che va a consolidare la scelta della cantautrice riguardo al suo utilizzo del polistilismo e multilinguismo. Anche in  questo brano un solista , l’organo di un grande maestro di fama mondiale come Juan Paradell Solè. Sesto singolo dal 24 novembre dal titolo “Tongue” accompagnato da un video. Il brano è in due lingue: inglese e italiano. L’anteprima nazionale dal 20 novembre su SkyTg24, a seguire dal 24 novembre 2023 su Primapress e sul canale YouTube oltre che trovare il brano in tutti i digital Stores ed in radio.

Share Button