Print Friendly, PDF & Email

Nel centro dell’Albania, durante ogni festa di matrimonio viene intonata una canzone popolare che è parte della tradizione del Paese. Il suo ritmo è irresistibile ed è impossibile non ballare. «Ho sempre fatto hip-hop ma in molti momenti di nostalgia, mi torna la voglia di ascoltare questa musica con cui sono cresciuto. Perciò ho deciso di produrre un pezzo che avesse il tocco folkloristico del mio Paese, riportando testualmente e musicalmente, quella stessa atmosfera allegra e festosa» Akrepi Il testo di “Ballando” è un omaggio, semplice e diretto, alla sensualità femminile, cantato e rappato in albanese e in italiano. Il brano è ricco di elementi e influenze multiculturali, dall’hip-hop alla tradizione popolare, con sonorità latin e reggaeton, il tutto mixato e masterizzato da Ill Papi nel Soundpills Studio a Milano.

Evis Nako, nome d’arte Akrepi è un rapper albanese. I suoi testi sono spesso ispirati da episodi di vita reale e toccano tematiche sociali. Lascia il suo paese d’origine all’età di 14 anni spostandosi prima in Italia e poi in Germania. Si avvicina all’hip hop a 16 anni durante un periodo trascorso in un istituto per minori. Nel 1998, con due rapper tedeschi fonda il gruppo “Rap Assassins” esibendosi in varie città della Germania. Nel 2001 lascia la Germania e si trasferisce nel Sud Italia. Dopo molti anni di assenza, nel 2003 torna per la prima volta nella sua città natale, presentando nel festival “Topfest” a Tirana, la sua prima canzone in albanese, intitolata “Rruge e gjate” che parla della vita difficile da immigrato. Nello stesso anno pubblica il brano “Xhoana” in collaborazione con i casertani “Dirty Filter” con il quale riscuote notevole successo in Albania. Nel 2005 incide il suo primo album intitolato “Milimetri i fundit” lanciato dalla casa discografica “Eurostar” con la quale afferma la sua notorietà in Albania.

Share Button