Print Friendly, PDF & Email

Aventino Music presenta una registrazione dei 10 Préludes op.35 di Eugène Ysaÿe, eseguiti dal violinista Franco Scozzafava. Composti nel 1928 e pubblicati nel 1952 dal figlio Antoine per Schott Brothers, i Préludes sono rimasti ingiustamente nell’oscurità. Quella di Franco Scozzafava è la seconda registrazione dove indubbiamente tecnica e poetica coincidono nel virtuosismo e nell’essenza dell’opera; il violinista dimostra di possedere le qualità tecniche atte a mettere in luce le peculiarità di ogni preludio nel rispetto assoluto del testo musicale e della ricerca del suono.
Ogni preludio è composto su ciascun intervallo del sistema musicale, dall’unisono alla decima; un forte parallelismo può essere individuato tra i 10 Préludes di Ysaÿe e i 12 Studi per pianoforte di Debussy. L’ascoltatore verrà immerso nei flussi simbolisti della musica francese della fine del XlX secolo, nonché nella fluidità incantata dei passaggi cromatici e nelle armonie impressioniste dei circoli musicali e culturali francesi. Inoltre una quantità di effetti violinistici quali il pizzicato, il picchettato, le terze, seste, ottave diteggiate, armonici e talora come nel preludio Les secondes il Klangfarben, daranno ancora una volta l’idea della grandezza di uno straordinario Ysaÿe che oltre ad essere stato un grande virtuoso e direttore d’orchestra rivela anche in questo lavoro la sua impressionante concezione della musica. 

Franco Scozzafava nasce e si forma artisticamente a Roma, in seguito frequenta i corsi di “virtuositè” presso il Conservatorio di Ginevra con Corrado Romano. Conseguita la laurea, ancora ventenne entra a far parte dell’orchestra sinfonica dell’Accademia di S.Cecilia di Roma e ha l’opportunità di suonare il repertorio sinfonico con i più grandi direttori d’orchestra del tempo come Leonard Bernstein, Carlo Maria Giulini, Giuseppe Sinopoli, Zubin Mehta.
Si perfeziona con Ruggiero Ricci, Boris Belkin e Vladimir Spivakov il quale scrive: “…di Franco Scozzafava ho una grande considerazione delle sue qualità di brillante violinista e superbo musicista”. Ha suonato con orchestre come primo violino e in formazioni da camera. Come “guest soloist” ha suonato con la Rode Island Philarmonic, i Solisti dei Berliner Philarmoniker e i Virtuosi d S.Cecilia. Franco Scozzafava ha pubblicato l’edizione critica delle “Sonate di Lucca” di Niccolò Paganini. Nel 2022 registra i “Préludes op. 35” di Eugène Ysaÿe pubblicati da Aventino Music.

Share Button