Print Friendly, PDF & Email

E’ uscito il 17 novembre “Giovanni”, il nuovo singolo del rapper Huma. Il brano esprime la parte più sincera dell’artista, come lui stesso afferma: “Penso che questa canzone sia mia, porta il mio nome e nel pezzo sono io
che mi auto rimprovero.” In questo singolo il “vecchio” Huma, maturato e ormai consapevole di ciò che vuole essere, lascia spazio al “nuovo” Giovanni, libero dagli errori che si rimprovera. Il pezzo è colonna portante
dell’album omonimo uscito il 13 novembre, ed è accompagnato da un video con un impatto forte: un funerale che rappresenta a pieno la voglia di rinascita e l’evoluzione del rapper che si schiera contro gli stereotipi.
Huma è il nome d’arte di Giovanni Humareda, un ragazzo ventenne della provincia piemontese. Origini peruviane, ha nel dna la passione per la musica sin da ragazzino quando, a scuola, nonostante i momenti difficili
segnati dai giudizi, le battle di freestyle si tramutano nel suo bisogno di esprimere se stesso attraverso i testi.
A quattordici anni inizia ad incidere i suoi primi brani, e dal 2015 collabora con Quinto Dan, suo produttore ancora oggi.
Nel 2020 lo vediamo alle audizioni di X Factor, dove convince i giudici presentando il suo singolo “Sorry Mamy”, che racconta la sua complessa ed emozionante storia. Si fermerà ai Bootcamp, ma con grande soddisfazione:
lancia un messaggio contro il bodyshaming. Quest’esperienza lo convince definitivamente: al suo ritorno, molla il suo lavoro per dedicarsi completamente alla musica.
Il suo primo singolo è uscito nel 2018, “Supermegaipershallo”, al quale è seguito nel 2019 “Fucking Collana”. Sono già tre i pezzi usciti quest’anno: “C.G.”, “Fanta Blu” e “Fatnick”. Il 13 novembre è uscito il suo primo album: “Giovanni”, alla quale il singolo omonimo fa da apripista. Un disco in cui l’artista descrive il suo percorso e la sua maturazione.

Share Button