Print Friendly, PDF & Email

Venerdì 31 luglio 2020 fuori due singoli in contemporanea dei Kreky & The Asteroids, “Spotlights”, per Romolo Dischi, “Spotlights (acoustic version)” e “Ocean Eyes (Billie Eilish Cover)”. Non è facile trovare una canzone ben scritta e che riesca a rendere in forme differenti. “Ocean Eyes” è uno di questi pochi brani e siamo davvero felici di come siamo riusciti a tradurla, in un linguaggio a noi più chiaro e vicino, con sfumature rock anni ‘80 marcatamente statunitensi e sprazzi anni 90. Come band, non sempre abbiamo modo di esprimerci come vorremmo, quindi abbiamo colto l’occasione di questa release per pubblicare il nostro ultimo singolo, “Spotlights”, in una natura più semplice e intima, con piano, 2 chitarre acustiche ed armonica, richiamando così lo spirito roots rock a cui siamo molto affezionati. È un singolo estivo, per ringraziare chi ci supporta da sempre, prima d’iniziare il vero cammino verso l’uscita dell’album.”

Kreky & The Asteroids è un progetto nato a Roma nel 2018. Kreky è un cantautore e la band The Asteroids si chiama così perché l’ha deciso il chitarrista. E’ un progetto di matrice anglosassone, ed è proprio questo il motivo per cui è stato scelto il nome composto, visto che ha le sue radici nel roots rock statunitense, tra Ryan Adams, Jeff Buckley, Springsteen e i Counting Crows, ed è forse l’unico progetto di questo tipo in Italia. Possono vantare d’aver suonato in quasi tutti i locali della capitale, partecipato a molti contest tra i quali Marmo Music Match – come finalisti – e vincitori di una delle serate di It’s 2 U, che li ha portati a condividere il palco del Largo Venue con i Dunk, band dei fratelli Giuradei/Pipitone/Ferrari. Dopo aver rilasciato il singolo “Dust” e “Sunflower” sulle piattaforme in streaming e con relativi video live in studio su Youtube, pubblicano in premiere su Repubblica Roma il video di “Mistakes”, con coreografia e scenografia scritta dalla Gorillaz Crew di Sonny Olumati. Entrano in studio a fine 2018 – e ci restano per almeno un anno e mezzo – per registrare il primo disco, coinvolgendo ospiti eccezionali.

Share Button