Print Friendly, PDF & Email

Arriva in radio l’8 dicembre, così come negli store e sulle piattaforme, il singolo “Trinity” apripista del progetto “Trinità – mezzo secolo” che nasce per celebrare mezzo secolo di storia della musica italiana nel cinema.

Il brano composto nel 1970 da Franco Micalizzi con il testo di Lally Stott oggi viene interpretato da Nusia e Frankie ed è contenuto nell’album “Feeling High” di Nusia in uscita lo stesso giorno su etichetta New Team Music distribuito da Believe.

“Mezzo secolo di Trinità, quanti ricordi – racconta Franco Micalizzi – considerando che quando è stato girato i produttori lo consideravano un piccolo film da recupero, utilizzando set già attrezzati per molti altri film e usando il lungotevere, credo alla Magliana, per le sequenze a cavallo dei due protagonisti o tra le altre come, ad esempio, il campo dei mormoni, per le riprese, venne allestito in Abruzzo. Dopo mezzo secolo, questo fantastico film che sembra uscito ieri, se la ride essendo il maggior incasso in assoluto di tutti i tempi tra i film italiani. ‘Lo chiamavano Trinità…’ e credo che continueranno a chiamarlo così ancora almeno fino alla fine di questo secolo, ma non poniamoci limiti… Io che ho scritto le musiche di questo film campione di incassi – prosegue Micalizzi – mi ritengo molto fortunato poiché il successo del tema Trinity lo accompagnerà per sempre. Vorrei anche dirvi che ho saputo di un incredibile scoop giornalistico, pensate dopo mezzo secolo uno sconosciuto cronista ha scoperto chi cucinò sul set quei gustosi fagioli e, cosa più importante, è entrato in possesso della preziosa ricetta di quei gustosi fagioli di Trinità che tutti avremmo voluto assaggiare. Tranquilli, vi terremo al corrente…”

FRANCO MICALIZZI compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra, compie i suoi studi musicali ed inizia poi la sua attività professionale a Roma, sua città natale.

Nel 1970 riceve l’incarico di comporre la sua prima colonna sonora, il film è “LO CHIAMAVANO TRINITA” diretto da E.B. CLUCHER, con Terence Hill e Bud Spencer. Questo film che, come é noto, riscuote un successo strepitoso sia in Italia che all’estero, inaugurando l’inizio di una nuova serie di Western all’italiana, decreta l’ingresso di FRANCO MICALIZZI nel novero dei compositori di Colonne Sonore.

A questo film ne seguono molti altri. È nel 1974 che compone le musiche de “L’ULTIMA NEVE DI PRIMAVERA”, il cui tema conduttore balza ai primi posti della Hit Parade discografica sia in Italia che all’estero, confermandolo compositore di successo.

Tra i molti film che seguirono ricordiamo: “IL PIATTO PIANGE” – Regia di Paolo Nuzzi “ALLA MIA CARA MAMMA…” – Regia di Luciano Salce “GIOVANNINO” – Regia di Paolo Nuzzi ed una nutrita serie di film polizieschi, tra cui: “NAPOLI VIOLENTA” – “IL CINICO, L’INFAME E IL VIOLENTO” – “DA CORLEONE A BROOKLYN” – “ROMA A MANO ARMATA” – tutti diretti da Umberto Lenzi “DELITTO A PORTA ROMANA” – “DELITTO SULL’AUTOSTRADA” “IL FICCANASO” – diretti da Bruno Corbucci.

Nel 1975 e poi nel 1978 MICALIZZI si reca negli Stati Uniti dove com-pone e registra le colonne sonore di: “BEHIND THE DOOR” e “THE VISITOR”.

Tra le Colonne Sonore da lui composte ricordiamo, inoltre altri due successi: “NATI CON LA CAMICIA” e “NON C’E’ DUE SENZA QUATTRO” entrambi diretti da E.B. Clucher con Terence Hill e Bud Spencer, ed ancora il film di produzione americana: “THE CURSE” – diretto da David Keith con Claude Akins, Will Wheaton and John Schneider.

La sua attività comprende anche diverse collaborazioni con la RAI per le musiche di alcune importanti fiction come: “ALBERT E L’UOMO NERO”, le 100 puntate della Serie Televisiva: “PASSIONI” su RAIUNO, il film televisivo in due puntate: “UN FIGLIO A METÀ” regia di Giorgio Capitani con Gigi Proietti andato in onda su RAI DUE. Ricordiamo, inoltre, sempre con la RAI. la sua collaborazione musicale al varietà televisivo “DOMENICA IN” nel 1979 con Corrado e nel 1986 con Elisabetta Gardini. Molte sono anche le sigle composte da Micalizzi per famosi cartoni animati da LUPIN a TRIDER G 7 – UFO DYAPOLON e più di recente la sigla della serie TRANSFORMERS e le musiche del film a cartoni animati “BEN TORNATO PINOCCHIO”. Nel 2006 Micalizzi ha composto la musica del corto VIC diretto dal debuttante figlio di Silvester Stallone, Sage. Nell’Ottobre del 1991 fonda con Franco Migliacci e Domenico Modugno il Sindacato Nazionale Autori e Compositori di cui è ora Presidente. Nel 2003 viene eletto nel CdA della SIAE ed in seguito diventa Consigliere del Presidente. Nel 2005 Micalizzi ha formato un’orchestra di 18 elementi, la BIG BUBBLING BAND, con la quale ha iniziato a tenere, con crescente successo, una serie di concerti nel corso dei quali la Band esegue le sue numerose colonne sonore ed in particolare i temi dei “polizieschi all’italiana” degli anni 70 e 80, molto richiesti da un pubblico di appassionati. Inoltre, molti artisti HIP HOP in Italia e sopratutto negli USA utilizzano campionamenti tratti dai suoi temi polizieschi per brani “Rap” di successo. Da menzionare I concerti della Band alla Casa del Jazz di Roma il 24 ottobre del 2005 ed a Firenze, nella settecentesca Villa delle Pavoniere, durante l’ultimo “Pitti Uomo”. In particolare, va segnalato il concerto tenuto al ROLLING STONE di Milano il 30 maggio 2006 che ha riscosso notevole successo ed al quale hanno partecipato vari artisti HIP HOP come rapper, DJ, Breakdancer. Per il suo contenuto innovativo questo concerto è ormai annoverato tra gli spettacoli musicali di tendenza ed è stato ripetuto a grande richiesta al TEATRO PALLADIUM di Roma il 20 dicembre del 2006. Grande successo ha riscosso anche il concerto all’HOTEL MARTINEZ di Cannes durante il MIDEM. Altri concerti da segnalare a VILLA CELIMONTANA JAZZ ed al CIRCOLO DEGLI ARTISTI di Roma i Concerti al PARCO SHUSTER di Roma sia nel 2017 che nel 2018. Recente è la sua partecipazione, come direttore d’orchestra, allo show TV di Canale 5 “PANARIELLO NON ESISTE”.

Share Button
[wp_bannerize group="Single post bottom" random="1" limit="1"]