Print Friendly, PDF & Email

La melodia al centro con due fiati che dialogano alla perfezione mettendo in risalto una coesione perfetta. Il duo formato da Lorenzo Simoni al sax alto e Iacopo Teolis alla tromba parte da questo presupposto per dar vita al disco d’esordio intitolato Openings che esce giovedì 30 maggio per l’etichetta Emme Record Label. Un album in cui le influenze riconoscibili sono molteplici e di diversa natura, spaziando da grandi compositori come Bach, Hindemith, Steve Reich e Igor Stravinsky fino alle colonne sonore uscite dal mondo dei videogiochi, passando per musicisti contemporanei del calibro di Ambrose Akinmusire, Perselì e Ben Wendel. Openings contiene composizioni originali provenienti dalla penna di Lorenzo Simoni e alcune tracce completamente improvvisate e dettate dagli stimoli del momento. Una dimostrazione evidente dell’alchimia che questi due musicisti hanno maturato nel corso del tempo e calcando diversi palchi. L’assenza della ritmica, quei piccoli silenzi lasciati tra una composizione e l’altra arricchiscono le composizioni che anche se ridotte all’osso sono energiche e ricche di sentimento. Non a caso il gruppo nasce nel 2022, anno nel quale Lorenzo e Iacopo completano il loro percorso di studi all’accademia nazionale del jazz di Siena Jazz. Suonando, scambiandosi idee e passando tempo insieme sia sul palco che fuori, i due ragazzi sviluppano un forte rapporto di amicizia che va parallelamente a manifestarsi nel loro modo di suonare insieme.

Iacopo Teolis è un trombettista e compositore classe 1999, nato e cresciuto a Roma ed è ben inserito nell’ambiente jazzistico italiano.È cresciuto studiando con musicisti come Carlo Conti, Pietro Lussu, Francesco Fratini, Daniele Tittarelli, Francesco Lento per poi continuare gli studi presso Siena Jazz dove, dopo aver vinto una borsa di studio, si è laureato nel 2021 al triennio con il massimo dei voti. Iacopo ha vinto un’ulteriore borsa di studio per frequentare il biennio dove sta attualmente terminando gli studi con Seamus Blake, Jeff Ballard, Greg Hutchinson e Ralph Alessi. Ha frequentato 5 edizione dei seminari estivi di Siena Jazz incontrando i più grandi musicisti della scena jazzistica internazionale, ha vinto varie borse di studio tra cui una residenza al San Leo Music Fest con JoeSanders. Ha inoltre fatto lezioni frequentemente con Dave Douglas nel 2020-2021, con il quale ha approfondito la ricerca creativa e della propria personalità come strumentista e musicista, affiancato dallo sviluppo della composizione e dell’arrangiamento. Da questo proficuo periodo ne sono nate le 9 composizioni presenti nel suo primo disco e molte altre idee e progetti futuri. Iacopo partecipa attivamente a molte realtà musicali della capitale come la RusticaXBand di Pasquale Innarella, la Piccola Orchestra di Tor Pignattara (POTP) di Pino Pecorelli, Orchestra Giovanile di Jazz di Mario Raja, BENG!band, Wasted Generation, Metropolitan Jazz Orchestra diretta da Antonello Sorrentino; ha inoltre registrato vari dischi sia come session man e sideman.

Lorenzo Simoni è un sassofonista e compositore italiano, nasce a Barga il 20 dicembre 1998 e si avvicina al sassofono all’età di 11 anni. Sassofonista jazz e classico, consegue la laurea magistrale in sassofono classico con lode e menzione d’onore al Conservatorio P. Mascagni di Livorno ed un’ulteriore laurea specialistica all’accademia nazionale di SienaJazz. Sin da piccolo suona in veste di solista, con le orchestre del Conservatorio Boccherini di Lucca e del CAM di Empoli ed è vincitori di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, sia nell’ambito della musica classica che del jazz come il Premio internazionale Massimo Urbani, Tomorrow’s Jazz e Premio Crescendo. Si rivela unico nel suo genere intraprendendo un percorso che comprende sia la musica classica che quella jazz a livello professionale, sono infatti molteplici le collaborazioni con artisti provenienti da entrambi i mondi come Jason Palmer, Terri Lyne Carrington, Fabrizio Bosso, Nasheet Waits, Mario Marzi, Greg Burk, Christian Lauba, Giovanni Tommaso, Fabrizio Meloni, Enrico Rava, Anders Mogensen, Victor Morosco e molti altri. Questi rapporti gli permettono di esibirsi in numerosi palchi ed eventi non solamente italiani, tra questi troviamo: il Berklee Performance center di Boston, Blue Note di Milano, Bimhuis, Cheltenham jazz festival, Chigiana International Festival, Umbria Jazz, Umbria Jazz Winter, Piacenza jazz festival, IseoJazz, Web Notte di Repubblica TV, PisaJazz, Livorno music festival, Jazz Italiano all’Aquila, Teatro Palladium di Roma, Jazz Club Ferrara, Monfràjazz festival, Barga jazz festival, Festival Forfest, SaxArts Festival […] Ha tenuto masterclass in numerosi eventi tra cui il Congresso internazionale del sassofono di Fermo, Accademia Italiana del sassofono, ”Fanano saxophone week” e “Saxophone Days” a Udine. Frequente l’attività da sideman, è anche leader di un quartetto dove esegue le sue composizioni insieme ad alcuni dei migliori giovani musicisti italiani. Si esibisce in duo con la pianista Susanna Pagano, formazione con la quale vengono eseguiti brani di repertorio, trascrizioni e composizioni inedite per sassofono. In veste di compositore, pubblica il suo primo lavoro “Candela” per sassofono solo, sotto la casa editrice “DaVinci Publishing”. Lorenzo Simoni è un artista D’Addario.

Share Button