Print Friendly, PDF & Email

ROSE VILLAIN e ROSA CHEMICAL, insieme per la prima volta, sono pronti a trasportarci in un trip rosa con “GANGSTA LOVE”, il loro nuovo singolo disponibile da venerdì 12 novembre.

Dall’inedita collaborazione tra i due artisti è nato un brano dalle sonorità rap\pop esplosive, che mischia sesso, pistole e romanticismo.

“Con Rosa è stato love a prima vista – commenta Rose Villain – Quando ci siamo conosciuti avevamo entrambi i capelli azzurri, ci diamo la mano e mi fa ‘Franco’ e io ‘come mio papà!’ e io ‘Rosa’ e lui ‘come mia mamma!’. In più Chemical viene dai My Chemical Romance che è il primo gruppo che ho visto live da ragazzina e di cui entrambi siamo super fan. Quindi, insomma, le stelle ci stavano dicendo qualcosa. Siamo entrati in studio con Sixpm e ‘Gangsta Love’ è nata in pochissimo tempo. Ci siamo divertiti come pazzi e, secondo me, la nostra sintonia e soprattutto la nostra follia rosa si sentono chiaramente nella musica.”

Il singolo arriva dopo “ELVIS”, brano impreziosito dalla presenza della voce originale del re del rock’n’roll Elvis Presley in “Heartbreak Hotel”; “GOODBYE”, pezzo urban pop dalle influenze 80’s e trap; “IL DIAVOLO PIANGE”, un pezzo trap con influenze cloud rap che parla di desiderio e possessione prodotto da SIXPM e “BUNDY”, il primo pezzo in italiano di Rose Villain, prodotto da Young Miles e accompagnato dal video, diretto da Rose Villain e SIXPM.

Nata a Milano e poi trasferitasi a New York, la cantante, autrice, regista, ballerina e producer ha all’attivo milioni di stream. Di certo Rose Villain ha tutte le carte in regola per ribaltare l’attuale scena musicale grazie alla sua visione cinematografica, che rende le sue canzoni simili a un thriller.

Da piccola Rose smetteva di piangere solo quando sua mamma le faceva ascoltare Prince. Ha iniziato a cantare e a scrivere ispirata da “gli dei del rock” come i Nirvana, i Rolling Stones e Johnny Cash, arrivando agli “dei del rap” come Biggie e Tupac. Durante il liceo, trascorreva il suo tempo tra la lettura di Edgar Allan Poe, lo studio della criminologia e la sua band punk, The Villains. Poi, sempre più interessata alla musica, prima si trasferisce a Hollywood e si iscrive al Musicians Institute, e, successivamente, continua il suo percorso a New York. Rose fa il suo debutto con il singolo “Get The Fuck Out Of My Pool” prodotto dal producer, e suo compagno, SIXPM e pubblicato da Machete. Attira così l’attenzione dell’etichetta Republic Records, con la quale firma un contratto. Il 2018 la vede pubblicare il singolo “Funeral Party”. Nel 2019 arriva “SWOOP!”, brano prodotto da Sidney Swift che riprende il classico dei Tag Team “Whoomp! (There It Is)”. Il 2020 vede l’esordio musicale di Rose in italiano per un nuovo progetto targato Machete e firmato da Sony Music Italy.

Share Button