[wp_bannerize group="Single Post Top" random="1" limit="1"]
Print Friendly, PDF & Email

Luca Buosi, pluripremiato pianista di colonne sonore, continua a conquistare prestigiosi premi all’estero: da Hollywood a Istanbul, dalla Georgia al Regno Unito, l’ultimo cortometraggio di cui ha firmato la colonna sonora, la pellicola “13 scatti” del regista Leonardo Barone, ha vinto numerosi premi che confermano come l’eccellenza delle arti italiane siano apprezzate al di fuori dei confini del nostro Paese.

“Sono orgoglioso di aver composto la colonna sonora del cortometraggio 13 Scatti. – commenta Luca Buosi – Questo lavoro cinematografico ci ha permesso arrivare ai festival internazionali, grazie a numerosi premi vinti. La cosa più bella è partire dall’Italia e arrivare in tutto il mondo, fino ad Hollywood, che più di tutti ha un fascino particolare, soprattutto per chi fa cinema. Siamo l’ennesima testimonianza che il Made in Italy funziona anche all’estero!”

“13 SCATTI”, corto con Nicole Petruzza, sta ottenendo un successo mondiale. Ha infatti collezionato una serie di numerosi premi: ha vinto l’Europe Film Festival in Regno Unito e il premio come migliore Fantasy all’Istanbul Film Awards, quello per il miglior cortometraggio fantasy all’Hollywood Blood Horror Festival; e poi ancora ha avuto una menzione d’onore in Ucraina all’ONYKO FILMS Awards, il premio come miglior cortometraggio al Mystery Rome International Movie Award e una menzione d’onore Foreman Empire Productions di Atlanta, in Georgia. Attualmente la pellicola è in finale all’Indo American International Festival of Word Cinema 2020 e nel concorso Apuglia Web Fest 2021.

Luca Buosi, classe 1982, è un pluripremiato musicista e compositore della provincia di Pordenone, specializzato in composizione di colonne sonore. All’età di 11 anni inizia a studiare pianoforte e si avvicina al mondo del cinema nel 2013, anno in cui ha partecipato come musicista alla realizzazione della docu-fiction “LA VOCE D’IMPASTATO” di Ivan Vadori con Carlo Lucarelli e Don Luigi Ciotti. Successivamente ha collaborato con il regista triestino Andrea Andolina della 040Film, casa di produzione cinematografica indipendente, nella creazione delle musiche di alcuni cortometraggi, quali “ANNA”, “THE BOX” e “IL MIO GIARDINO”, distribuito in tutto il mondo con il doppiatore di Anthony Hopkins Dario Penna come protagonista e vincitore assoluto del Festival del cortometraggio Conto Corrente città di Fiumicino 2016 e miglior corto nella sezione scuola al Cinechildren International Film Festival. Negli anni seguenti ha avuto modo di lavorare con molti altri registi italiani: Ronnie Roselli, Ivan Centazzo Castelrotto, Christian Canderan della Sunfilms, per il quale ha avuto piacere di dare il proprio contributo musicale nel film “UN FERRAGOSTO ALL’ITALIANA”, premiato come Miglior Film Straniero al Cardiff Film Festival, Renzo Sovran. Ha poi realizzato la colonna sonora di una serie di cortometraggi della Deep Mind Film Factory dell’udinese Luca Bertossi, come “LOST NOTES”, “QUELLE RAGAZZE”, ”BOSCO”, “LA CONFESSIONE”, “UNA SERATA TRANQUILLA” e il più premiato all’estero “IO NON LE CREDO”, che ha ricevuto il riconoscimento come Best Horror all’Oniros Film Awards, il Best Student Horror al Mediterranean Film Festival, diversi premi e nomination ai Rome Web Awards e una menzione speciale allo Short Polis Film Festival. Nel marzo 2020 ha completato a musica del primo film della X Company, “THE GREAT CIRCUS SHOW”, e ha realizzato la colonna sonora del cortometraggio “13 SCATTI” del regista toscano Leonardo Barone, che sta ottenendo un successo mondiale. Attualmente sta lavorando sempre con Leonardo Barone per la colonna sonora del film “NEGLI OCCHI DELLA PREDA”.

Share Button
[wp_bannerize group="Single post bottom" random="1" limit="1"]