Print Friendly, PDF & Email

Esce giovedì 14 ottobre 2021 “Sudoku“, il disco di debutto di Spicci. Tre brani indie-pop, una sola storia racchiusa nell’enigmatico titolo “Sudoku”, un gioco a cui Spicci, lo ammette, non sa giocare: sono d’accompagnamento anche caffè che lasciano l’amaro in bocca e venerdì che insegnano l’amore e la vita. 

Matteo De Masi, in arte Spicci, è un cantautore classe 2000 della provincia di Avellino. Si avvicina alla musica da autodidatta, premendo i tasti di un vecchio pianoforte che sua madre suonava da bambina, per convincersi in seguito ad iniziare a studiare canto pop. Tra le altre cose, si esibisce durante il Capodanno del 2019 in piazza Plebiscito a Napoli, durante il concerto organizzato da Radio Kiss Kiss. Intanto, sceglie di chiamarsi Spicci in memoria di un vecchio e traumatico episodio quando, da bambino, quasi inghiottì una monetina durante un trucco di magia che era solito fare.
Incontra il produttore Hammochee, tra i due nasce una stretta collaborazione e nel 2021 entra nel roster de Le Siepi Dischi. Caffè Amaro è il suo primo singolo.

Share Button
[wp_bannerize group="Single post bottom" random="1" limit="1"]