Print Friendly, PDF & Email

L’ultima uscita di Volo Altissimo, “Ipse Dixit” è un Ep di 6 brani che contiene, oltre alla nuovissima title track, anche i singoli “Lux Vestra Luceat”, “Alea Iacta Est” e “Usque Ad Finem” e due inediti.

INCIPIT è l’intro dell’ep, racconta in maniera cinematografica l’avvio ad Ipse Dixit.

IPSE DIXIT: Il brano che da il titolo al disco segna un punto di non ritorno per il giovane artista, che racconta il suo passato da calciatore molto promettente, terminato però anzitempo a causa di una sua scelta personale.
Questa ha scatenato un rimpianto enorme in lui negli anni seguenti.
Con la consapevolezza di aver bruciato quella possibilità, trova nella Musica l’unico percorso di redenzione che può aiutarlo a liberarsi di questo peso.
La tematica che ispira “Ipse Dixit” è molto forte: si parla infatti di legami familiari, introspezione, un viaggio al limite del trascendentale che porta l’artista ad identificare la musica come la sua seconda possibilità.

ALEA IACTA EST, dal latino “Il dado e’ tratto”  e’ una frase celeberrima di Giulio Caio Cesare che disse attraversando il Fiume Rubicone, Citta’ dove l’artista vive attualmente. La metafora di questa canzone indica che l’artista ora si sente pronto, e’ cosciente della propria potenzialità, e il dado e’ tratto, ovvero e’ stato lanciato. Un viaggio tutto da vivere, alla ricerca di una nuova consapelovezza. Quella dei propri mezzi.

EXODUS e’ un Freestyle Rap, costruito con metriche incisive e punchline. 

LUX VESTRA LUCEAT è un invito a cercare sempre di lasciare che la nostra luce risplenda, a lasciare che il fuoco dentro di noi non si spenga mai, qualsiasi cosa accada. il primo brano dove l’artista porta una cosa mai fatta nel mondo rap: Un’ottava scritta e composta in latino antico. Una novita’  rivoluzionaria e sorprendente.

USQUE AD FINEM e’ un brano che racchiude una energia molto forte, volta a non rinunciare mai gli obiettivi fino alla fine, come da traduzione del titolo latino. Perseveranza e dedizione sono la chiave dell’artista in questo brano, dove parla del suo percorso con la musica, interiore e sempre in evoluzione.

Volo Altissimo, Pseudonimo di Federico Messina è un rapper italiano classe ‘97. Nato e cresciuto a Varese, si è fatto le ossa nelle strade facendo freestyle. Trasferitosi a Rimini ha continuato a inseguire il suo sogno componendo e scrivendo canzoni e collaborando con diversi artisti.

Nel 2019 si avvicina al mondo del cinema studiando dizione e tecniche di recitazione presso la scuola artistica di Gianpaolo Mai.

Entra nella scena musicale nel 2020, quando pubblica sulle piattaforme il suo primo brano “Eat Sleep Rap”, registrato e composto interamente da lui.

Tra il 2021 e il 2022 pubblica numerosi singoli in collaborazione con Sorry Mom!, mostrando e sviluppando il proprio stile.

Diplomato al Liceo Classico e laureato in Scienze Giuridiche, porta i suoi studi all’interno delle canzoni, dall’uso del latino a riferimenti culturali.

La sua musica è metaforica come il nome d’arte che ha scelto: “Volo Altissimo”, perché quando canta è con i piedi per terra ma con il cuore e con la testa alti nel cielo.

Non si nasconde dietro maschere, condivide la sua storia e le sue emozioni, si mostra esattamente com’è, brutalmente onesto e profondo.

Share Button